FOCUS

Posted On 2 luglio 2016 By In Altre Associazioni, Ultime News And 1383 Views

GIRO ROSA. Giorgia Bronzini regina di San Fior. La trevigiana Asja Paladin cade in Pontebbana e finisce in ospedale.

La Piacentina Giorgia Bronzini conquista San Fior in 2:38’22”.
Sono stati 104 km davvero ricchi di colpi di scena quelli della prima tappa del Giro Rosa partita oggi da Gaiarine. Subito dopo lo start infatti la vicentina Marta Tagliaferro (Alè Cipollini) ha staccato tutte per provare una lunga fuga solitaria. Dopo aver conquistato addirittura 2’13” sul gruppo maglia rosa, al 70esimo chilometro, riuscendo comunque a difendersi da un attacco di Liza Rachetto (Hagens Berman) è stata riassorbita dal plotone che ha proseguito la corsa sino alle salite di Fregona. Proprio li le 40 migliori atlete in gara cambiando passo hanno frazionato il gruppo. Il GPM di Montaner è andato ad una splendida Elisa Longoborghini (Wiggle) che subito dopo è scattata assieme a Evelyn Stevens (Boels), Katarzyna Niewiadoma (Raboliv) e Megan Guarnier (Boels). Le quattro si sono date il cambio tentando di rimanere in testa ma a Colle Umberto (15 km all’arrivo) sono state raggiunte da altre 6 atlete.
Alla fine ha vinto in volata la piacentina Giorgia Bronzini (wiggle) con un tempo di 2:38’22 battendo di millesimi Megan Guarnier (Boels), Rasa Leleivyte (Aromaitalia), Katarzyna Niewiadoma (Raboliv), Claudia Lichtenberg (Lotto) e la veneta Tatiana Guderzo (Hitec). A 5″ è arrivata Elizabeth Armistead (Boels) assieme alla compagna di squadra Evelyn Stevens. Mara Abboth (Wiggle) è giunta dopo 9″. Elisa Longo Borghini (Wiggle) ha chiuso a 24″ dalla prima.
A Megan Guarnier, vincitrice lo scorso anno della Gaiarine San Fior, è andata la maglia rosa.
La tappa di oggi verrà ricordata però anche per le cadute. La trevigiana Asja Paladin (Top Girl Fassa Bortolo) poco dopo il primo passaggio a San Fior di Sotto, precisamente sulla Pontebbana è scivolata rovinosamente a terra. Soccorsa immediatamente dai medici di gara che le hanno diagnosticato un trauma toracico, la giovane di Cimadolmo ha deciso di inforcare nuovamente la bici per percorrere tutta la tappa assieme alle compagne. Asja Paladin ora si trova al Pronto Soccorso di Conegliano per accertamenti.
Attualmente si trova presso il nosocomio pure Kim Le Court De Billot (Bizkaia). L’atleta a causa di una grave caduta ha rimediato un trauma toracico addominale ed è stata trasferita immediatamente all’ospedale con l’ambulanza.
I sindaci di San Fior Gastone Martorel e Gaiarine Mario Cappellotto sperano vivamente che le atlete possano riprendere in fretta il loro Giro. A parte le cadute è stata una giornata storica per il comitato tappa. “Ringraziamo tutti i presenti, gli sponsor, la SS Sanfiorese, i volontari delle associazioni del territorio, le forze dell’ordine e la protezione civile che ha garantito la sicurezza nelle strade trevigiane” hanno detto i sindaci di San Fior e Gaiarine.
Domani il Giro sarà in Friuli Venezia Giulia.

MAGLIA ROSA Megan Guarnier (Boels)
MAGLIA CICLAMINO Leah Kirchmann (Team Liv Plantur)
MAGLIA VERDE Elisa Longoborghini (Wiggle)
MAGLIA BIANCA Katarzyna Niewiadoma (Raboliv)
MAGLIA BLU Giorgia Bronzini (Wiggle)
Foto Bolgan

About