FOCUS

Storia e Luoghi Category

Emilio De Marchi, a cui è stato intitolato il Gran Premio di San Fior (che quest’anno si terrà straordinariamente a San Fior di Sotto), era un grande… Sanfiorese DOC, nato nel 1906, meccanico delle bici e poi imprenditore, co-fondatore della Società ciclistica Sanfiorese, Emilio De Marchi è stato uno tra i primi a vestire i grandi campioni del ciclismo come Bottecchia, Bartali, Coppi e Bobet. Proprio a San Fior, nel novembre del 1945 insieme alla moglie Emma, decise di iniziare a produrre maglie per le squadre di ciclismo della zona. Erano gli anniLeggi tutto

Posted On Aprile 11, 2016By StaffIn Storia e Luoghi, Ultime News

Maso “torna a San Fior”

Durante il conflitto mondiale mai come prima il territorio di San Fior di Sotto è stato legato alla resistenza. Un legame affettivo, sentimentale più che di armi… costruito su un amore tra il capitano Maso, all’anagrafe Pietro Maset, e la maestra di San Fior di Sotto Caterina Zanette che per la resistenza ha più volte rischiato la vita facendo filtrare messaggi tra le linee nemiche. “Maso”, nato a Scomigo, dopo l’armistizio di Cassibile (tra il Regno D’italia e le forze anglo-americane per la cessione delle ostilità contro le forze alleate) divenne comandante dellaLeggi tutto
Gli anni passano per tutti, anche per l’affila coltelli in pietra, per l’ erpice (“la grapa par el trator”) e per altri utensili che ormai sono diventati un ingombro nelle nostre case (quelle ovviamente di campagna). Di fronte alla realtà, alla voglia di fare spazio nelle abitazioni coloniche (nelle strutture risalenti agli anni ’50/60/70) spesso ci si dimentica che si rischia di cancellare l’identità del territorio… Allora non rimangono che foto e ricordi, con la speranza che tutto ciò non venga cancellato. Di ferro vecchio ce ne sempre meno sulle case!.Leggi tutto
I lavori di abbattimento sono iniziati il 5 ottobre alle 9.50 e nel pomeriggio di oggi (07/10/2015) le scuole elementari di San Fior di Sotto sono state letteralmente rase al suolo. Al loro posto sorgeranno con ogni probabilità parcheggi e un parco pubblico visto che la cubatura “edilizia” è stata venduta dal Comune per introitare denaro da poter investire sul progetto di restyling della vecchia canonica. Le scuole elementari di San Fior di Sotto sono state utilizzate da migliaia di persone, le stesse che in questi giorni si sono fermate perLeggi tutto
Sono quattro gli allevatori di vacche da latte che operano a San Fior di Sotto e rischiano più che mai di dover chiudere le stalle a causa della scarsa redditività. Per Aprolav (associazione che raggruppa gli allevatori della Provincia di Treviso) non ci sono dubbi: “il libero mercato farà chiudere i piccoli imprenditori”. Le tanto discusse quote latte cesseranno di esistere dal 1 Aprile. Chi anni fa le aveva acquistate sborsando anche diversi milioni di lire è quindi rimasto beffato. D’ora in avanti tutti potranno produrre latte. Non ci saràLeggi tutto
In occasione del centesimo anniversario della Grande Guerra, stanno per essere lanciate anche nella nostra provincia numerose iniziative. Questa mattina (26 Marzo 2015), a Nervesa della Battaglia, la Provincia di Treviso e la Fondazione di Giancarlo Zanardo hanno presentato un progetto spettacolare che ha impegnato numerosi studiosi italo-sloveni. Grazie ai finanziamenti europei è stato possibile infatti realizzare un simulatore di volo. La particolarità è che quanto si vede pilotando un vecchio “Caproni” è il suolo del 1915-18. Gli studiosi hanno scansito e vagliato milioni di foto aeree scattate dagli italianiLeggi tutto
(in copertina una cartolina storica raffigurante la Piazza Santa Giustina intorno agli anni ’70; sotto la “Piazza” oggi) Un pezzo che se ne va… Piazza Santa Giustina così come tutti noi la conoscevamo non esiste più. I tempi mutano e anche le vecchie strutture, che avevano acquisito con il passare degli anni un’importante valore ‘quotidiano’, cessano di esistere. La storica bottega di alimentari della fam. Basso, diventata sul finire degli anni 60 un’osteria (nella foto copertina), lascerà posto ad una nuova struttura ‘residenziale’. Coloro che da ‘Basso’ andavano a prendere zucchero,Leggi tutto

Posted On Settembre 27, 2014By StaffIn Storia e Luoghi

SAN FIOR DI SOTTO QUANDO E’ NATO?

E’ sicuramente difficile risalire alla vera e propria nascita di San Fior di Sotto che probabilmente ha fatto parte della centuriazione romana.  Il toponimo San Fior, testimoniato per la prima volta in un documento del 1.074, sarebbe da collegare all’influenza del Comune di Treviso che intorno al Mille ha imposto al territorio i nomi dei santi protettori della sua diocesi: San Fiorenzo e San Vendemiale (San Vendemiano). Una delle prime citazioni della nostra frazione la si trova nel “prospetto dei territori appartenenti a Treviso, ma affidati a Conegliano”  nel 1279.Leggi tutto
Nel 1803 il Patriarca di Venezia Ludovico Flangini ha avviato una visita pastorale nella diocesi foranea di Venezia. Secondo quanto riferito in uno scritto riportato sul libro relativo alla visita del Patriarca, l’arcidiacono della Santa Patriarcale Metropolitana e Primiziale Chiesa di Venezia, Vicario Capitolare e Generale nelle cose spiritualiNicolò Bortolatti è giunto anche nelle sei parrocchie del Campardo de Mensa Patriarcharum, tra cui figura anche San Fior di Sotto, dove Don Domenico dall’Oste guidava “400 anime”. La parrocchia risulta la più piccola del territorio. I parroci di San Vendemiano eLeggi tutto
La voce della verità, Gazzetta dell’Italia Centrale n 797 pubblicata il 10 settembre 1836 riportando i gesti benefici di nobil-uomini veneziani avvenuti il 5 settembre dello stesso anno parla di quello che viene definito un “impulso di umanità e di cristiana generosità” commesso dal nobile signore Francesco cav. Banchieri di Venezia che possedeva alcuni beni (probabilmente terrieri) a San Fior di Sotto. “Banchieri -si legge nella gazzetta- ha recentemente incaricato il reverendo Parroco di S. Fior di Sotto, distretto di Conegliano, di provvedere del proprio ai bisogni di tutti queiLeggi tutto