FOCUS

Posted On 9 Settembre 2014 By In Storia e Luoghi And 2385 Views

La grande guerra a San Fior di Sotto

Il 28 aprile del 1918, l’asso dell’aeronautica Filippo Serafini, comandante della 77^ squadriglia da caccia conquista nei cieli di San Fior di Sotto la sua quarta e ultima vittoria abbattendo in fiamme un velivolo da caccia austriaco. Di Serafini non si hanno molte notizie perché avrebbe volato solo per 4 mesi.

La squadriglia da caccia in questione aveva un suo emblema: un cuore rosso.

L’asso dell’aeronautica italiana a seguito della grande guerra divenne presidente dell’Aeroclub di Bologna.

About