FOCUS

Posted On 2 Settembre 2015 By In Parrocchia Santa Giustina, Ultime News And 1771 Views

Dopo un convegno, le gite, arriva il gran finale del GREST

Sta quasi per terminare il Grest di San Fior di Sotto che ha visto la partecipazione di oltre 120 persone tra bambini e animatori. E’ stato sicuramente uno sforzo notevole quello dello staff capitanato dal parroco che come lo scorso anno ha voluto proporre laboratori, momenti di gioco e svago, e due gite, una ogni settimana. Oggi, giovedì 3 settembre, i ragazzi sono a Treviso.
Domani, venerdì, sarà l’ultima giornata e alla sera ci sarà il consueto spettacolo di fine Grest…
Il GREST che quest’anno ha voluto avere un occhio di riguardo al cibo, legandosi così all’Expo, ha promosso un incontro dedicato alla cittadinanza (lunedì 31 agosto), che come già specificato su Facebook ha avuto un’ottima partecipazione, circa 150 persone.
Moderatore è stato l’Assessore Alberto Tonon, che ha introdotto l’intervento di Don Roberto Camilotti, Parroco di San Fior di Sotto, Direttore della Caritas Diocesana, il quale ha parlato di equità nel mondo del lavoro e di sostenibilità sociale anche attraverso questa opportunità produttiva.

E’ seguito il Dott. Jacopo Beltrame, Direttore del Servizio Veterinario di Igiene degli Alimenti di origine animale, che oltre a presentare l’applicazione pratica della normativa, che permette un significativo snellimento burocratico per l’Azienda Agricola che intenda iniziare questo percorso, ha lanciato la nuova figura del consumatore che cerca la produzione locale, perchè il mantenimento del territorio e delle tradizioni passa attraverso la domanda dei consumatori, che devono pretendere una filiera corta di produzione di ciò che mangiano, che sia sicura e costante.
Il Dott. Luca Buffon ed il Dott. Francesco Chisini, che segue per l’U.L.S.S. 7 i piccoli produttori sul territorio, hanno presentato gli aspetti tecnici e pratici della normativa, in modo snello e comprensibile.
Ha chiuso la serata il Sindaco di San Fior Gastone Martorel, presente assieme ai Sindaci Roberto Bet e Alessandro Bonet, il quale ha espresso in modo efficace il concetto di turismo eno-gastronomico locale, e le piccole produzioni
locali ne possono costituire un volano.
Prima del ricco buffet di assaggi di questi prodotti, numerose domande sono state poste dagli spettatori, in un clima di reale comunicazione, indice di un grande interesse per questa nuova-antica realtà produttiva.