FOCUS

Posted On 19 Ottobre 2015 By In Ultime News And 1850 Views

NUOVO BIDONE DELLA CARTA. Savno: “arriverà la tariffa unica”

Come molti altri comuni della Sinistra Piave anche San Fior si appresta a cambiare la modalità di raccolta della carta. Questa sera (19/10/2015) presso la Sala Polifunzionale del Comune si è tenuta una riunione pubblica dove Savno ha spiegato tutte le novità riguardanti il nuovo bidone che da domani verrà consegnato ai residenti.
Parte proprio domani (20/10/2015) presso il chiosco del Gruppo Ricreativo di San Fior di Sotto il calendario dei ritiri.
Alla riunione di questa sera, Savno ha chiesto ai presenti di rispettare le date assegnate a ogni zona. Se impossibilitati, i residenti potranno comunque prelevare i bidoni nelle giornate “miste”, non dedicate ai ritiri di “area”. Gli anziani con problemi di deambulazione, o impossibilitati a prelevare i bidoni dovranno chiamare in comune e un operatore consegnerà il tutto a casa.
Il presidente di Savno Giacomo De Luca, durante la serata ha ricordato che per la carta (per le utenze domestiche) non ci saranno tariffe aggiuntive, a pagare saranno solo (dal primo gennaio) le aziende (utenze commerciali) a seconda dei calcoli che stanno per essere formulati.
De Luca ha poi sottolineato che dal primo gennaio in tutte le aree Savno verrà attivata la tariffa unica. A San Fior si pagherà insomma come a Colle Umberto e così via. A causa dell’uniformità, qualche comune pagherà di più, altri meno…
“E’ importante conferire correttamente il rifiuto” ha detto il sindaco Gastone Martorel perché le tariffe dipendono anche da questo.
L’investimento di Savno, ha risposto il presidente De Luca è notevole. “Un bidone della carta costa 24 euro, l’azienda serve 44 comuni grazie a oltre 150 dipendenti che partono ogni mattina dagli stabilimenti di Vittorio o Oderzo e proprio per questo i conti devono tornare”.
Sollecitato da una domanda il Sindaco ha poi parlato del divieto di fumare nelle aree pubbliche. “Presto -ha ribadito- il primo cittadino di San Fior arriveranno i cartelli e così verranno strappate le prime multe che potrebbero toccare i 500 euro”.
“Sanzioni arriveranno anche per i furbetti delle ‘scoaze’ perchè sul terrritorio hanno ricordato in coro il Sindaco San Fior e l’assessore Alberto Tonon ci sono due telecamere mobili”
Poi sui furbetti dei rifiuti è intervenuta una residente del comune che ha notato “scaricamenti sospetti” sul codolo a San Fior di Sotto e in Via Baver. Da domani queste aree saranno più attenzionate su segnalazione dei residenti…

 

Prima della conclusione della riunione Savno ha ricordato che gli utenti (che hanno il compostaggio domestico Savno (dibone marrone)) riceveranno un bidoncino dell’umido da mettere sotto il lavello.

About